Navigazione
Musicultura sociale

 

Povia a Musicultura per la presentazione dei 16 finalisti

Azioni sul documento
Il 19 Aprile gli artisti scelti dalle Audizioni Live protagonisti di una serata spettacolo a Camerino

06-03-2006

Una nuova serata di musica dal vivo sta per giungere nella fitta agenda del Musicultura Festival. Giovedì 19 Aprile, al Teatro Marchetti di Camerino, verranno infatti presentati i sedici finalisti della XVIII edizione di questo concorso, in una serata che incornicerà i sedici tasselli di questa nuova e fresca realtà musicale italiana: un mosaico variopinto di suoni, voci e parole.
Ad attirare l’attenzione del grande pubblico, giungerà a Camerino anche un ex vincitore della manifestazione che, dopo Musicultura, ha conquistato il palco di Sanremo ed il successo discografico: Povia. Il cantautore toscano giungerà infatti per la serata spettacolo (ad ingresso libero) che la città camerte ospiterà al Teatro Marchetti a partire dalle ore 21.15. Condotto dagli speaker di Radio1 Rai Carlotta Tedeschi e Gianmaurizio Foderato, questo appuntamento vedrà protagonisti soprattutto le sedici nuove proposte che sono state selezionate dalle Audizioni live e ora impegnate nella terza fase di selezione, che li vede gareggiare ma soprattutto farsi conoscere ed apprezzare dal grande pubblico, attraverso le frequenze di Radio1 Rai, le pagine del Radiocorriere Tv e quelle digitali dei siti www.musicultura.it e www.radio.rai.it/musicultura.

Questi i brani e gli artisti scelti: “Sciarada” di Paola Angeli (Bologna), “Lumache” di Giacomo Barbieri (Zola Pedrosa, Bo), “Amore elettrico” di Fabio Cinti (Roma), “L’amico con gli stivali” di Concerto Musicale Ambaradan (Loreto, An), “Non dimentico mai” di Marco Fontana (Firenze), “Ma che allegria” di Massimiliano Gagliardi (Labaro, Rm), “La città giardino” di Fabio Ilacqua (Varese), “Inverno” di Davide Maggioni (Garlasco, Pv), “La madonna di Pompei” di Momo (Lanciano, Ch), “Vogliamo volare” di Matteo Parlati (Napoli), “L’istante che vale” di Francesca Romana Perrotta (Cesena), “Gente che resta” di Pilar (Roma), “Cedo il passo” di Radicanto (Bari), “Calmapparente” di Viola Selise (Roma), “Presa” di Antonio Sorano (Torino), “O munno e ddoce” di Costa Varvarigos (Napoli).
Sedici creazioni artistiche che, seppur, autonome attingono sia alla tradizione musicale italiana sia ad influenze musicali internazionali. Un ventaglio musicale vario e multiforme in cui ciascun può veder rappresentati i propri gusti e le proprie preferenze. Tutti gli artisti in gara sono accomunati dall’essere protagonisti di performance molto curate nei dettagli, alla ricerca meticolosa di un prodotto finale perfetto, grazie spesso anche ad una formazione poliedrica, frutto di numerosi studi ed esperienze.

Ora sta al Comitato Artistico di Garanzia ed al pubblico del Festival votare.
La prestigiosa giuria di qualità ha infatti ricevuto in questi giorni un’anteprima del cd compilation che uscirà a giugno, in una collaborazione con la Camera di Commercio, dell’Artigianato e dell’Industria di Macerata . All’ascolto ed al voto dei sedici brani sono per questa edizione: Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Lucio Dalla, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Tiziano Ferro, Fleur Jaeggy, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Alda Merini, Gianna Nannini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Michele Serra, Daniele Silvestri, Patrizia Valduga, Roberto Vecchioni, Antonello Venditti, Mario Venuti, Sandro Veronesi.
A questi giurati davvero “speciali” il compito di scegliere cinque dei giovani protagonisti delle serate finali del Festival all’Arena Sferisterio di Macerata: gli otto vincitori che il 22, 23 e 24 Giugno si esibiranno sullo stesso palco dei “big” della musica e della parola.

Al pubblico va invece la responsabilità di sceglierne tre, attraverso tre canali di selezione: tramite il tagliando di voto, disponibile ogni settimana sul RadiocorriereTv, attraverso le votazioni online sul sito www.musicultura.it, e mediante voto telefonico, seguendo brani e andamento di gara sulle frequenze di Radio 1 Rai, e chiamando il numero 163.4004, più il codice (1/2/3/4) che settimanalmente viene abbinato a ciascuno dei quattro finalisti in gara. Per conoscere i brani ed i codici di voto, basta ascoltare dalla domenica al sabato notte gli appuntamenti di Personaggi e Interpreti, Musica Village, Ho perso il Trend, Campus, Stereonotte e News Generation.
Appuntamenti che si moltiplicano per questa prima settimana radiofonica. Tre pillole sul Festival, in particolare sulla redazione Unimarche-Sciuscià, andranno in onda martedì 17, mercoledì 18 e giovedì 19 aprile, all’interno di Radio Campus (ore 23.05), mentre News Generation, giovedì pomeriggio andrà in onda in diretta da Camerino (ore 14.50), dove la conduttrice Alma Grandin commenterà con i ragazzi dell’Università di Camerino e Macerata, i sedici brani in gara. Un appuntamento che precede il grande evento della sera ed anche questo, è aperto al pubblico.

Per la stampa l’incontro con i sedici finalisti è sempre il 19 aprile alle ore 19.45: nel corso della conferenza saranno presenti, oltre ai giovani artisti, anche Giorgio Meschini, Sindaco di Macerata, Massimiliano Sport Bianchini, Assessore alla Cultura di Macerata, Giulio Silenzi, Presidente della Provincia di Macerata, Mario Volpini, Vice presidente Camera di Commercio, un rappresentante della Direzione Generale della Banca Popolare di Ancona, il Rettore dell’Università di Camerino Fulvio Esposito, la delegata del Rettore per l’Università di macerata Barbara Pojaghi, Stefano Torossi portavoce dell’Imaie, e i conduttori Carlotta Tedeschi e Gianmaurizio Foderaro.
Newsletter
Iscriviti alla newsletter per essere sempre al corrente di tutte le novità di Musicultura.
* richiesto