Paola Angeli

"Col violino a piedi nudi"

Vincitore Premio della critica

Premio Città di Recanati

XII Ed. - 2001

Il testo

Silenziosa ormai questa notte scende su di me
sono un grillo che suona il suo violino e fa così
Ogni sera io volo su un papavero e lassù
c’è un’orchestra che mi accompagna e aspetta solo me
Sono un grillo un po’ diverso
non ho voce
per cantare lungo il fiume
nell’oscurità
Quando il sole poi sfiora l’erba umida quaggiù
guardo sulla via uomini che salgono sui tram
altri vanno alla stazione
nelle fabbriche
col giornale tra le mani
senza fantasia…
Oh questa vita no, che non fa per me
se io fossi in voi mi divertirei
all’umanità preferisco i grilli come me
per fortuna Dio non mi ha disegnato come voi
tutti uguali e sempre soli
anche in compagnia
con la voglia di giocare
senza fantasia
Oh questa vita no, che non fa per me
se io fossi in voi mi divertirei
Io non abito tra i vetri di questa città
la mia casa è un grande prato dietro un vecchio bar
giro solo a piedi nudi tra i papaveri
anche quando c’è la neve lei è amica mia.