Maria Ventura

"Esco"

Vincitore

Premio Città di Recanati

VI Ed. - 1995

Il testo

Oggi m sento ecologica e lascio a casa la macchina
prendo la bici oppure a piedi vado in giro non ci credi
guarda che lo faccio.
Oggi mi sento ecologica, la lascio lì quella “scatola”
che a parte il fato ch’è un po’ scomoda
mi viene il culo ad angolo poi non mi piaccio.
Allora esco… magai canto per strada
così la gente che passa mi guarda e pensa “E’ matta”.
In fondo a volte è proprio bello
lasciar ruotare liberamente il tuo cervello
agire un po’ d’impulso un po’ d’istinto
come fossi un animale, un animale.

Oggi mi sento simpatica e faccio la faccia comica
sorrido a tutti per la strada tanto so che mal che vada
non mi guarderanno.
Oggi mi sento più libera e sono in forma magnifica
e anche se tu mi vuoi rinchiusa dentro una casa odorosa
di pulito e di fresco.
Io adesso Esco… magari canto per strada
così la gente che passa mi guarda e pensa “E’ matta”.
In fondo a volte è proprio bello
lasciar ruotar liberamente il tuo cervello
agire un po’ d’impulso un po’ d’istinto
senza paura di ogni movimento
in fondo mi diverte un mondo
far la bambina e correre dentro ad un girotondo
raccogliere dei fiori
giocare con la luce e coi colori.
In fondo a volte è proprio bello
lasciar ruotar liberamente il tuo cervello
agire un po’ d’impulso un po’ d’istinto
come fossi un animale, un animale