Lucilla Galeazzi

"Il canto magico delle sirene"

Vincitore

Premio Città di Recanati

II Ed. - 1991

Il testo

(Galeazzi)

Mamma se avessi potuto
somigliare a te
che hai dormito tutta la tua vita
nello stesso letto
ora non sarei qui, a girarmi in questo buco
e a perdere le mie notti
e a perdere le mie notti a cercare a cercare
il canto magico delle sirene
il canto magico delle sirene.

Invece sono così e il mio tempo s’è spezzato
i giorni corrono via
come coriandoli
vanno e vengono pensieri
in lunghe onde nere e mi domando perché
non sono come te
e perdo le mie notti a cercare a cercare
il canto magico delle sirene
il canto magico delle sirene

Sapessi almeno come
sono finita qui
cera dentro al cuore
e latta nel cervello
scivola il canto delle sirene
fin dentro alle vene
ma non pensavo che mi sarebbe costato tanto
e se ci penso bene
il loro canto somiglia a un pianto
e perdo le mie notti a cercare a cercare
il canto magico delle sirene
il canto magico delle sirene.