Gabriella Martinelli

"In un labirinto ad est"

Vincitore

Musicultura

XXV Ed. - 2014

Il commento di Musicultura

Una bella milonga, flessuosa, notturna, intrigante

Il testo

Odore di strada
in una notte di Berlino spettinata
i miei vent’anni in una sigaretta fumata male
tutto questo vento che non riesco ad ingannare
“Ma quanta gente per le strade …sarà festa?! Dove si deve andare?”

Odore di strada
di mele, di autunno e di poesia
un uomo calvo mi chiede una moneta
ma con me ho solo sogni e qualche scusa
Qual è la strada?… Mi perdo in un labirinto ad est

Qual è la strada verso te?
Qual è la strada verso te?
Mi perdo e ho paura
Qual è la strada verso te?
Mi accorgo di esser sola
Qual è la strada verso te?

Odore di strada
di macchine e di bottega
tempi moderni, tempi di affanni
tempi di insulti, tempi di inganni
“Sa dirmi l’ora? Scusi!”…S’è fatto tardi

Qual è la strada verso te?
Qual è la strada verso te?
Mi perdo e ho paura
Qual è la strada verso te?
Mi accorgo di esser sola
Qual è la strada verso…

Te
che chiamavi dagli abissi di un fiume nero
una guerra fredda.
un gioco duro
il tuo silenzio dietro questo muro

Odore di strada
in una notte di Berlino esagerata
le puttane corteggiano il centro
nei palazzi si fa musica e baldoria
io mi perdo, ti cerco in un labirinto ad est

Qual è la strada verso te?
Qual è la strada verso te?
Mi perdo e ho paura
Qual è la strada verso te?
Mi accorgo di esser sola
Qual è la strada verso te?