Tina Nicoletta

"Madama Doré"

Vincitore

Premio Città di Recanati

V Ed. - 1994

Il testo

Pittore solo da due settimane
mentre tu dipingi nudi
fai l’artista da caffè
mi piace rovistare i tuoi cassetti
ci son cose interessanti
tanto, molto più di te

So fingere la noia sopra il viso
se tu fossi un vero artista
leggeresti dentro me
le cose poco serie
che raccontano i giornali
che hai nascosto sotto i piatti nel buffet

Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
quanti cavalieri di carta ai miei pié

Attore solo da due settimane
per mostrare le tue grazie
ti sei dato al cabaret
inviti tutta gente interessante
dal politico al cantante
per poi dirvi chissaché

So fingere la noia sopra il viso
se tu fossi un vero attore
coglieresti dentro me
le parti che so tingere
l’indifferenza fingere
pensando a quei giornali nel buffet

Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
quanti cavalieri di carta ai miei pié

So fingere la noia sopra il viso
se tu fossi un vero attore
coglieresti dentro me
le parti che so tingere
l’indifferenza fingere
pensando a quei giornali nel buffet

Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
Madama, Madama
chiamatemi Madama Dorè
quanti cavalieri di carta
pezzi di carta
sessi di carta ai miei pié