Francesco Sbraccia

"Tocca a me"

Finalista

Musicultura

XXX Ed. - 2019

Il testo

(Francesco Sbraccia)

Respiro la pioggia del nord-est
sulla terra a riposo
aspetto le stelle delle tre
per riprendere il viaggio

Ho scordato l’acqua che scende nella gola
ho scordato l’aria che riempie le narici
e ciò che scompare non lasciando avvisi
non era nel mio intento

E ora tocca a me
tocca a me

Il vento chiude le palpebre
e nel buio riappare
un bacio sulle labbra e uno sulla fronte
sarò pronto a tornare

Basta lasciarsi andare in un momento esatto
basta mettere un segno sulla corteccia
e non preparare un bagaglio pesante
è l’unico mio impegno

E ora tocca a me
tocca a me
tocca a me
tocca a me