Viola Buzzi

"Tu che passi"

Vincitore Premio miglior testo

Premio Città di Recanati

XV Ed. - 2004

Il testo

Certo tu attento ai cambiamenti
Il mondo scappa
Con i tuoi slanci i tuoi spaventi
Cerco io il suono calmo lento
Dalla rapsodia di luna e vento
Che mi tiene compagnia
Se aspetto te

Ruggine di corse senza traccia
Il mondo casca
Consunto non ha più bisogno
Dall’altrui bisogno per sentirsi vivo
Miro al piccolo e constante
Espandermi
Verso te

Tu che passi soffermati
Piano Voltati
Tu che passi soffermati
Vedi, vedi
Tu che passi soffermati
Aspettati
Un amore è sicuro

Certo tu costretto in corsa
Il mondo ti comanda
Salta salta salta salta salta salta su!
Cerco io la via notturna
La lucerna stretta
La via che sola fuori tutti
Vuole me
Ci sei anche te

Musica che non mi basta
Non mi parla sorda
Come il rumore di un agire inutile
Solo rumore è il tempo che passa
In questo movimento
Che non porta a niente
Io voglio te
In questo movimento
Che non porta a niente…

Tu che passi soffermati
Piano voltati
Tu che passi soffermati
Vedi vedi
Tu che passi soffermati
Aspettati
Un amore è sicuro
Privilegio
Di chi vede

Amore mio non piangere.